News

Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Bergamo

07/07/2020 | Bergamo

L'Ordine dei Medici in attesa della piena funzionalit del dipartimento di cure primarie e del dipartimento di igiene e prevenzione sanitaria non intende condividere progettualit e profili di responsabilit formati in modo improprio e sulla base di coinvolgimenti di valenza puramente formale.

L'Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Bergamo, presa visione del comunicato stampa odierno di Ats Bergamo, relativo al "Piano emergenza autunno", ribadisce quanto gi espresso nella propria delibera di Consiglio, approvata all'unanimit e diffusa alla stampa.
Si sottolinea nuovamente che la definizione di una progettualit emergenziale di competenza e responsabilit di ATS Bergamo e che in tale progettualit debbano essere esplicitati contenuti di stretta competenza tecnica, che devono quindi prevedere la piena funzionalit delle strutture dell'Agenzia, in particolare il Dipartimento di Cure Primarie e il Dipartimento di igiene e Prevenzione Sanitaria.
In assenza di tali precisi punti di riferimento, l'Ordine non intende condividere progettualit e profili di responsabilit formati in modo improprio e sulla base di coinvolgimenti di valenza puramente formale.
"Siamo ovviamente disponibili a collaborare, come sempre, con Regione Lombardia - precisa il presidente dell'Ordine, Guido Marinoni - e ci riserviamo di valutare le progettualit che ATS sar in grado di proporre con specifici documenti di cui si assumer la diretta responsabilit".









Edita Periodici © All rights reserved.
Cookie policy
segreteria@editaperiodici.it
www.editaperiodici.it


Via B. Bono, 10
24121 Bergamo
Tel. 035 270989
Cod. Fisc. e P.IVA 02103160160
Capitale sociale € 10.000,00 i.v.
Registro imprese nr. 02103160160
REA - 306844
Publifarm